Notizie |  Chi siamo |  Setter Irlandese |  Cucciolate |  Commissione allevamento |  Rubriche |  Attivitą del Club |  Links |  Contatti
Menu  Menu
 Notizie
 Chi siamo
      Statuto
      Consiglio Direttivo
 Setter Irlandese
      Standard di lavoro
      Standard morfologico
      Bibliografia
      Galleria campioni
 Cucciolate
 Commissione allevamento
      Progetto stalloni e femmine RSCdI
      2008-2017: 10 anni di irlandesi in Italia
      Il setter irlandese da lavoro in Italia
      Quotazione Soggetti
      Censimento soggetti
 Rubriche
      Comunicazioni dal Club
      Interviste
      Video
      Veterinaria
      Risultati in prove di lavoro
      Consulenza cinofila
 Attivitą del Club
      Calendario manifestazioni 2018
      Regolamento campionati sociali
 Links
 Contatti

Calendario  Calendario
Data: 26/09/2018
Ora: 13:37
« Settembre 2018 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Validato  Validato
w3c
Valid CSS!

Setter Irlandese » Standard di lavoro

 

 

 

 

 

 

 

 

Standard di Lavoro

Breve cenno storico:

il Setter Irlandese fu allevato in Irlanda come cane da lavoro per la caccia. La razza proviene dal Setter Irlandese rosso-bianco e da un cane sconosciuto dal mantello monocolore. Il tipo venne fissato nel 18° secolo. Nel 1882 fu fondato, per promuovere la razza, il Club "Irish Setter" che nel 1886 pubblicò lo Standard e organizzò prove di lavoro ed esposizioni per applicare lo Standard di razza fin d'allora. Nel 1998 il Club pubblicò anche lo Standard di Lavoro. I due Standard insieme danno una descrizione dell'aspetto fisico e dell'abilità nel lavoro della razza.
Il Setter Irlandese, evolvendosi lungo il corso degli anni, è diventato un cane forte, sano e intelligente, dotato di eccellente abilità venatoria e grande resistenza.

 

(Traduzione in italiano dell' FCI Standard No. 120/02.04.2001/GB tratta dal sito internet ENCI)

 

Brief historical summary:

The Irish Red Seter was developed in Ireland as a working dog for hunting game. The breed is derived from the Irish Red and White Setter and an unknown solid red coloured dog. It was a clearly identifiable type in the 18 th century: The Irish Red Setter Club was established in 1882 to promote the Breed. The club issued the Breed Standard in 1886, and has organised field trials and shows to set the Standard for the Breed since that time. In 1998 the club published the working style for the breed. The Standard and working style together describes the physical form and working ability of the breed.
The Irish Red Setter has evolved down the years into a hardy, healthy, intelligent dog, possessed of excellent working ability and great stamina.

 

(Testo originale tratto dal sito internet della Federation Cinologique International - FCI Standard No. 120/02.04.2001/GB)

 

 

Lo Stile di Lavoro

 Dublino 1998 (traduzione in italiano)

 

Il Setter irlandese è stato fin dalla sua origine allevato come cane da starne e da grouse. Lo stile di caccia a questi selvatici deve essere ritenuto come norma di giudizio.
 
Nella cerca dell’Irlandese deve ritrovarsi quella intensità necessaria a perseguire lo scopo della caccia. La concentrazione nel lavoro deve essere ben evidente in ogni momento dell’azione sul campo. Il collegamento con il conduttore è parte essenziale di questa concentrazione, non dovendo, comunque, mai essere un limite all’azione di cerca.

Al galoppo la testa è portata sopra la linea del dorso, la linea del muso è sempre tenuta parallela al terreno.
 
 

Il galoppo è veloce, fluido, privo di sforzo evidente. La linea dorsale è il più possibile vicino all’orizzontale per effetto dell’ armoniosa interazione dell’anteriore con il posteriore. 
Data la conformazione del tronco, quasi inscrivibile nel quadrato, il cane al galoppo appare relativamente eretto.

 
La coda è portata in linea con la dorsale, tendente verso il basso, mai deve superarla. Un modesto movimento di coda è accettabile, ma resta chiaro che i migliori soggetti usano poco  la coda se non per bilanciarsi nei cambi di direzione.

Quando coglie un’emanazione, l’Irlandese restringe la sua cerca e compie alcune tipiche sbandate nel cono di emanazione prima di andare a fermare. Nel cogliere l’emanazione si puo percepire un modesto movimento di coda. Nella filata, il tipico atteggiamento dell’Irlandese è di abbassarsi un po’ sul posteriore mantenendo spalle e  testa alte per non perdere il filo dell’emanazione, e poter così individuare la posizione esatta del selvatico. Le orecchie, sono espressive, portate alte ed avanzate ad indicare la concentrazione e l’attenzione del cane.

In piedi o accovacciato sono normali atteggiamenti di ferma. Quest’ultima è intensa, rigida, piena di energia e attenzione. Accovacciata in terreno spoglio o se presa improvvisamente, eretta, come immobilizzazione della filata, in terreni con vegetazione più alta. La posizione degli arti e dei piedi controlla e bilancia la postura tesa ed immobile del cane. La testa è portata sempre alta, lo sguardo è avido, le orecchie portate alte, la coda è rigida (a volte irta per la passione) e arcuata sotto la dorsale o con questa in linea .

Se il selvatico si sottrae, la guidata deve essere intensa e concentrata. La testa resta alta a controllare il filo dell’emanazione, il muso parallelo al terreno, le scapole ben evidenti e la coda è rigidamente arcuata verso il terreno.
Grave difetto è da considerarsi la riottosità alla guidata.

Il Setter Irlandese è un veloce esploratore. Sa sfruttare il terreno con intelligenza e precisione, rompendo il lacet alla prima emanazione per poterla subito risalire. Se l’emanazione percepita non dovesse portare al selvatico riprende velocemente la sua cerca. La profondità dei lacet dovrebbe essere moderatamente ampia, restando comunque in funzione delle condizioni nelle quali il cane svolge il suo lavoro.
 

 

Working Style

Dublino 1998

tratto dal sito internet dell’Irish Red Setter Club D’Irlanda

 
As Irish Setters were originally bred as partridge and grouse dogs, their style of hunting these birds may be taken as the norm.

In their quest there must be an intensity that gives purpose to the hunt for game. The concentration on the job at hand should be evident in every stride and movement. The co-operation with the handler is part of that concentration and should not interfere with the quest for game.

In the gallop the head is carried above the line of the back, the line of the muzzle always parallel to the ground. The gallop is fast, flowing, free of obvious effort. The line of the back remains as close to horizontal as possible, due to the harmonious interaction of front and back legs. As the body of the Irish Setter is close to being square, the galloping dog appears relatively high over the ground.

The tail is carried in the line of the back, tending downwards and should not be above the back line. Some tail action is acceptable, but the more serious hunters use their tails little, except for balance on their turns

On finding game Irish Setters shorten, taking a few tight casts in the cone of the scent before drawing forward to set. From once they wind game to the set, some tail action is seen. The body lowers at the back and stays high at the shoulder and head as they sift the wind for the exact location of their birds. The ears are expressive, being well up and forward on the head as they approach game.

Standing or crouched setting are normal attitudes. The set is intense and rigid, full of energy and concentration, crouched in bare ground or on a surprise point and as a fixed extension of its form in drawing game where the vegetation is relatively high, the placement of the feet controlling and balancing the tense and immobile body. The head is held well up, eyes fierce, ears high, forward and expressive, the tail rigid, bristling with the passion of the find, arched under the line of the back or in its line

The attitude in roading must be very intense and concentrated. The head remains well up in the air to control the film of scent, muzzle parallel to the ground, the shoulder blades exposed over the line of the back and the tail carried rigidly, arched towards the earth. Any tendency towards stickiness is a grave fault

Irish Setters are fast, wide rangers. They use the ground with intelligence and precision, breaking their casts as the check the wind for the faintest taint of game. Should it be unfounded they resume their cast with urgency. The depth between the casts should be moderately open, depending on the conditions of the day.

 

 

 

Notizie |  Chi siamo |  Setter Irlandese |  Cucciolate |  Commissione allevamento |  Rubriche |  Attivitą del Club |  Links |  Contatti
Powered by FlatNuX! Valid HTML 4.01! Valid CSS! Get RSS 2.0 Feed
Powered by  FlatNuX  © 2003-2005| Site Admin:  Luca Giovannini | Full Map | Get RSS News
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.

Page generated in 1.7934 seconds.