Notizie |  Chi siamo |  Setter Irlandese |  Risultati in prove di lavoro 2017 |  Quotazione Riproduttori |  Links |  Rubriche |  Attivitą del Club |  Contatti
Menu  Menu
 Notizie
 Chi siamo
      Statuto
      Consiglio Direttivo
 Setter Irlandese
      Standard di lavoro
      Standard morfologico
      Bibliografia
      Galleria campioni
 Risultati in prove di lavoro 2017
 Quotazione Riproduttori
 Links
 Rubriche
      Comunicazioni dal Club
      Interviste
      Commissione allevamento: censimento soggetti
          Progetto stalloni e femmine RSCdI
      Consulenza cinofila
      Veterinaria
      Cucciolate - giovani - adulti
      Video
 Attivitą del Club
      Calendario manifestazioni 2017
      Regolamento campionati sociali
 Contatti

Calendario  Calendario
Data: 11/12/2017
Ora: 10:30
« Dicembre 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Validato  Validato
w3c
Valid CSS!

 




 



Benvenuti sul sito del Red Setter Club d'Italia

 

Questo è il sito ufficiale del Red Setter Club d'Italia, gruppo cinofilo di appassionati del setter irlandese rosso e rosso-bianco, accomunati dallo scopo di preservare e migliorare la razza, diffonderne la conoscenza e favorirne l'utilizzo a scopo venatorio.

 


 

 

 

Campione Europeo su beccaccini speciale setter irlandesi 2017: SHEANTULLAGH BOSS - prop. - cond. - all. Ray O'Dwyer (IRL)

 (foto ufficiale del Campionato Europeo su beccaccini speciale setter irlandesi 2017)

 

 

PER VISIONARE LE CLASSIFICHE COMPLETE VEDI: CALENDARIO MANIFESTAZIONI 2017 (cliccare)

 
 


 

Amministratori sito: Luca Giovannini - Roberto Zanarella


News Progetto femmine e stalloni
news.png

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunicazione del Presidente

 

Carissimi amici,

sono trascorsi ormai più di venti anni da quando una parte importante di appassionati allevatori ed utilizzatori del setter irlandese da lavoro in Italia decise di lasciare la SIS per dare vita ad un nuovo Club di razza; il tutto, grazie anche alla disponibilità di alcuni soci veneti che già avevano fondato un loro Club dedicato al setter irlandese e “misero a disposizione” la loro realtà organizzativa per farla crescere e sviluppare a livello nazionale.

In questi venti anni il Club è cresciuto molto ed ha saputo accreditarsi presso tutti gli ambienti sani della cinofilia, in ragione della qualità del lavoro fatto e delle azioni messe in campo a favore - totalmente ed indiscutibilmente – del bene della razza, della sua crescita qualitativa, della sua diffusione.

Ciò, sia a livello nazionale che internazionale.

È inutile ricordare i risultati raggiunti dai nostri soci con i loro cani ed i progressi fatti negli ultimi anni: non sarà soltanto merito del nostro Club, è vero, ma sicuramente non è stato merito di altri (leggi: SIS) che, pur coinvolti con le migliori intenzioni, non hanno mai voluto seriamente collaborare su iniziative e progetti concreti.

Ma noi crediamo che l’unica ragione che giustifichi l’esistenza di un Club di razza sia lavorare e sviluppare progettualità a vantaggio e beneficio di tutta la comunità cinofila cui si rivolge ed è con questo spirito che vi proponiamo la realizzazione del progetto di valorizzazione delle migliori femmine e stalloni di razza al fine di aumentare la base quali/quantitativa a disposizione degli appassionati del setter irlandese da lavoro.

Vi prego di valutarlo con la massima attenzione e – secondo le vostre disponibilità – contribuire alla sua realizzazione: sarebbe un altro segno tangibile ed importante per fare qualcosa di concreto e non limitarsi – come fanno altri – a rinnovati ed inutili (oltreché ipocriti) inviti alla collaborazione “per il bene della razza”.

 

Roma, 5 giugno 2017

 

IL PRESIDENTE DEL RED SETTER CLUB D'ITALIA

                              Orlando Vari

 


 

 

COMMISSIONE ALLEVAMENTO: “ PROGETTO STALLONI/FEMMINE RSCdI”
 
 

L’attuale livello qualitativo della razza - che potremmo definire, senza tema di smentita, “mediamente molto buono con punte di eccellenza” – è frutto, perlopiù, di sforzi e sacrifici di pochi appassionati che, con sapienti e fortunate intuizioni, hanno costruito delle proprie linee di sangue (parliamo di linee da lavoro, ovviamente) anche con importanti riscontri sui terreni di mezza Europa.
È opinione di tutto il Consiglio Direttivo che sia oggi necessario raccogliere “istituzionalmente” questa eredità e chiedere il contributo di TUTTI, non solo per mantenere il livello raggiunto, ma possibilmente, per sostenerlo ed incrementarlo ulteriormente.
In questo contesto la Commissione Allevamento propone  il “Progetto stalloni/femmine” all’attenzione di tutti i soci del Club ed agli appassionati del setter irlandese.

Obiettivo del “Progetto”
Individuare un pool di soggetti – maschi e femmine - interessanti (per qualità naturali possedute, buona base genetica, superiore rendimento nella caccia praticata, buona morfologia) da utilizzare come base per un programma di miglioramento genetico “diffuso” che punti a mettere a disposizione degli appassionati della razza almeno dieci/quindici cuccioli all’anno di produzione “selezionata” per i prossimi tre anni, a prezzo “politico” e con la possibilità, da parte del Club, di seguirne la crescita e l’impiego in caccia o in prove di lavoro.
Gli stalloni e le potenziali fattrici impiegati nel progetto dovranno essere obbligatoriamente certificati per la displasia (spese a carico del RSCdI); non saranno presi in considerazione soggetti con grado di displasia pari a C o superiore. Dovranno altresì avere una valutazione morfologica non inferiore al Molto Buono rilasciata dall’ENCI o dal RSCdI, con altezza ideale al garrese di cm 60 (-2, +2) per le femmine e cm. 62 (-2, +2) per i maschi.
Il progetto avrà carattere sperimentale e si svolgerà su un arco temporale di cinque anni al termine dei quali si valuteranno i risultati conseguiti.

Come selezionare le fattrici e gli stalloni
Ferma la necessità di verificare sul terreno di caccia e/o di prova i soggetti candidati ad entrare nel progetto, le qualità naturali di base (ferma, avidità e passione, metodo di cerca, riporto, eventuale consenso) ed il carattere, potranno essere verificate durante raduni “dedicati” organizzati dal Club al Centro-Nord (Conselice) ed al Centro-Sud (Roma o Salerno) d’Italia. Le prove si svolgeranno con abbattimento del selvatico e - laddove necessario – in 2 giorni consecutivi, per dare la maggiore possibilità di partecipazione (sarà utile avere una iscrizione preventiva dei soggetti partecipanti via telefono, mail, ecc.).
Categorie separate: Libera maschi a singolo; Libera femmine a singolo (femmine in calore alla fine della giornata).
Selvatici: starne o fagiani, con  presenza garantita di almeno 2 capi per ciascun turno.

I turni saranno a singolo con abbattimento del/i selvatici (possibilmente starne) con durata a discrezione della giuria, ed eventuali richiami; a fine turno sarà prevista una verifica in coppia, per valutare il grado di autonomia ed (possibilmente) il consenso cui seguirà una verifica morfologica a cura della Commissione Allevamento.
I giudici saranno designati dal Consiglio del RSCdI, individuati tra persone di provata competenza ed esperienza.
Gli elementi di giudizio saranno ponderati secondo i criteri di seguito esposti; tenendo conto di una scala di punteggio “grezzo” da 0 (zero) a 5 (cinque), un punteggio inferiore a quello indicato come “minimo” in ciascuno degli elementi di giudizio, comporterà l’esclusione del soggetto valutato dal progetto.
 

 

ELEMENTI DI GIUDIZIO

punteggio
min.

punteggio
max.
coeff. punteggio
min.
punteggio
max.

Azione

3

5

1,25

3,75

6,25

Cerca e collegamento

3

5

1,00

3,00

5,00

Facilità d'incontro

3

5

1,25

3,75

6,25

Movimento e portam. di testa

3

5

0,50

1,50

2,50

Presa di punto

5

0,50

1,50

2,50

Ferma (solidità, espressione)

3

5

1,50

4,50

7,50

Risoluzione della ferma

3

5

0,75

2,25

3,75

Verifica dello sparo

3

5

1,50

4,50

7,50

Consenso

3

5

0,75

2,25

3,75

Carattere

3

5

1,50

4,50

7,50

TOTALE

   

   

31,5

52,5

 

Saranno ammessi di diritto al progetto i cani proclamati Campioni Riproduttori ENCI/RSCdI e Campioni di Lavoro.
Ogni stallone/femmina potrà partecipare più volte in più anni; verrà sempre tenuto in considerazione il punteggio massimo conseguito.  Per entrare nel progetto, verranno considerati gli stalloni e  le femmine con un punteggio totale pari o superiore a 45 (cioè, idealmente, tra il Molto Buono e l’Eccellente) ottenuto durante le verifiche delle qualità naturali.
Lo stallone qualificato sarà scelto – per il singolo accoppiamento - di comune accordo, tra la Commissione Allevamento RSCdI ed il proprietario della cagna (anche sulla base della valutazione delle linee genetiche disponibile attraverso il software GESTELV a disposizione del Club); nessun compenso sarà dovuto, da parte di quest’ultimo, per la monta.
               
Commenti al progetto e piano di sostenibilità economica
Al di là della sostenibilità economica del progetto – di cui si farà, in larga parte, carico il Club - lo “spirito” che lo anima fonda soprattutto sulla disponibilità dei proprietari delle femmine e degli stalloni a mettere a disposizione i propri soggetti per la crescita della razza.
Una femmina potrà usufruire solo di una monta (con prenotazione) che potrà essere ripetuta una seconda volta qualora non rimanesse gravida.
Pertanto, il proprietario della fattrice avrà diritto alla PRIMA scelta di un cucciolo - in caso di numerosità di cuccioli in vita fino a 5 - cui si aggiunge una TERZA scelta - in caso di numerosità di cuccioli in vita superiore a 5; mentre il proprietario dello stallone avrà diritto alla SECONDA scelta di 1 cucciolo per cucciolata (in caso di numerosità di cuccioli in vita superiore a 1) andata e buon fine.
I rimanenti cuccioli resteranno nella disponibilità del RSCdI che provvederà a cederli a 60-70 gg. (dietro rimborso spese all’allevatore - per svezzamento, vaccinazione ed iscrizione - di euro 500,00) solo ed esclusivamente ai soci RSCdI.
Ogni socio potrà richiedere l’assegnazione di max 2 cuccioli per ogni richiesta, se la disponibilità è superiore alla domanda.
I soci che risulteranno assegnatari dei cuccioli si impegnano a presentarli in prova “giovani” nei nostri Raduni per una verifica a diversi stadi della crescita (ad un  anno e a due anni) e a non cederli prima dei due anni di età.
Nel caso in cui il proprietario della fattrice non abbia spazi idonei per la fase di gestazione della fattrice e dello svezzamento dei cuccioli, il RSCdI si farà carico del reperimento di un luogo ove effettuare la cucciolata e portare i cuccioli fino a 60 giorni di età.
Alle persone che si renderanno disponibili per portare avanti la cucciolata, verrà riconosciuto un contributo di 500 euro per spese di vaccinazione, mantenimento, e svezzamento dei cuccioli, e la terza scelta di un cucciolo (in caso di cuccioli rimanenti in vita superiore a 5 ed in sostituzione di quello che spetterebbe al proprietario della fattrice che porta avanti in proprio la cucciolata).
L’obiettivo che il Club intende ragionevolmente perseguire è di fare è quella di impiegare 2 fattrici all' anno ( 2018-2019 e 2020, per un totale di 6 cucciolate circa. Non è considerato alcun costo per la fase di selezione degli stalloni e delle fattrici in quanto tale attività verranno svolte – come al solito – su base volontaristica da parte dei componenti la Commissione Allevamento RSCdI e dei proprietari (nessun compenso o rimborso sarà pertanto previsto per la partecipazione ai raduni di verifica o per e uscite di verifica sul campo).

Promozione dell’iniziativa
Tutti i soci possono proporre direttamente alla Segreteria del Club (sig. Corain) o alla Commissione Allevamento (sigg. Roberto Zanarella, Orlando Vari, Giorgio Rotini) i soggetti che intendono presentare per la selezione e l’ammissione al progetto.
Tutte le candidature – per l’anno corrente - saranno raccolte sino al 31 ottobre pv, con la previsione di iniziare le attività di verifica da parte della Commissione allevamento sin dalla stagione venatoria 2017-18 per proseguire poi con i raduni nazionali di primavera.
La segreteria del Club è a disposizione per qualsiasi chiarimento o approfondimento necessario.

  

Soggetti ammessi di diritto al progetto

 

 

Proprietario

Nome soggetto

Sesso

Genitori

Allevatore

Bruno Festa

Cam.It.Lav. Fara

f

Ch. Apache des Sorcières du Sancy x Camp.It.Lav. Vernaccia

Bruno Festa

Mario Pansera

Camp. Vai nel vento Farmer

m

Drumrue Finn x Ch. Alpha du Bradner

Yannick Moles

Francesco Trivellato

Camp.It.Lav. Yeller BMZ GT

m

Camp.It.Int.Rip.CSt.Trialler.Eur.Cp.Lav. Kocis BMZ GT x Camp.Rip. Vera du Val de Loue

Gianni Bonatto

 

 

Cucciolate in corso

 

Per prenotazioni: Bruno Festa cell: 347 4453361 - 333 3902536 (BS) - Roberto Zanarella cell. 333 7398699 (VI)

 

 

Data accoppiamento

Stallone

ROI: LO1676614

Fattrice

ROI: LO11101671

Data di nascita

Indice consag.

(%)

Cuccioli maschi nati

Cuccioli femmine nate

Cuccioli maschi disponibili Cuccioli femmine disponibili Totale cuccioli prenotati
24/10/2017 Vai nel Vento Farmer Camp.It.Lav. Fara  / 5,98 % (cliccare) / / / / /

 


 Camp.It.Lav. Fara (foto Umberto Favalli)


Vai nel Vento Farmer (foto Mario Pansera)

 

                 

Elenco soci che hanno aderito per la selezione al progetto

 

 

Proprietario

Nome soggetto

Sesso

Genitori

Allevatore

Ambrogio Barbanti

Full

m

Ch. Apache des Sorcières du Sancy x Camp.It.Lav. Vernaccia

Bruno Festa

Gian Carlo Cagnin

Luna

f

Camp.It.Int.Rip.CSt.Trialler.Eur.Cp.Lav. Kocis BMZ GT per Elis

Gian Carlo Cagnin

Gian Carlo Cagnin

Vulcan

m

Camp.It.Int.Rip.CSt.Trialler.Eur.Cp.Lav. Kocis BMZ GT per Elis

Gian Carlo Cagnin

Maria Dell'Acqua

Camp.It.B. Amore di Mamma

f

Ch.It.Lav. Enegar per Ch.It.B. Flegreum Polina

Maria Dell'Acqua

Bruno Festa

Fiona

f

Ch. Apache des Sorcières du Sancy x Camp.It.Lav. Vernaccia

Bruno Festa

Renato Filippeto

Selva

f

Camp.It.Int.Rip.CSt.Trialler.Eur.Cp.Lav. Kocis BMZ GT per Elis

Gian Carlo Cagnin

Fortuna Fortuna

Mario detto Kabir

m

Camp.It.Int.Rip.CSt.Trialler.Eur.Cp.Lav. Kocis BMZ GT x Camp.Rip. Vera du Val de Loue

Gianni Bonatto

Luca Giovannini

Frida

f

Camp.It.Lav. Arrow du Bradner x Gina de Nouvel Vayssac

Luca Giovannini

Luca Giovannini

Layla

f

Camp.It.Lav. Arrow du Bradner x Ballydavid Angel

Luca Giovannini

Giuseppe Miccichè

Airy della Magna Sila

 m

Dan del la Chaume Rigault x Queanset della Magna Sila

Antonio Mazzuca

Giuseppe Miccichè

Febo

 m

Camp.It.Lav. Arrow du Bradner x Gina de Nouvel Vayssac

Luca Giovannini

Giuseppe Miccichè

Iuma

 f

Camp.It.Int.Rip.CSt.Trialler.Eur.Cp.Lav. Kocis BMZ GT x Ballydavid Angel

Gianni Bonatto

Dennis Mussoni

Jago

m

Fino von Kapellenpfad x Norma

Godio

Giorgio Rotini

Gretel

f

Diuke x Castalia

Giorgio Rotini

Orlando Vari

Nikita BMZ GT

f

Twister BMZ GT x Camp.Rip. Vera du Val de Loue

Gianni Bonatto

Roberto Zanarella

Twister BMZ GT

m

Ch. Apache des Sorcières du Sancy x  Arianne du Val de Loue

Gianni Bonatto

 

 

 

 

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: Progetto stalloni e femmine RSCdI (cliccare)

 

 

 

 

 

Postato Domenica 11 Giugno 2017 - 20:50 (letto 1243 volte)
Read Leggi tutto | Comment Commenti? | Print Stampa


News Cucciolate disponibili
news.png

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

Annunci cucciolate visionabili nella pagina: Cucciolate - Giovani - Adulti (cliccare)


Arianne du Val de Loue con cuccioli
(foto Eva Moosbauer)

 

 

 

 

 

Postato Giovedi 07 Maggio 2015 - 02:20 (letto 10462 volte)
Read Leggi tutto | Comment Commenti? | Print Stampa

Notizie |  Chi siamo |  Setter Irlandese |  Risultati in prove di lavoro 2017 |  Quotazione Riproduttori |  Links |  Rubriche |  Attivitą del Club |  Contatti
Powered by FlatNuX! Valid HTML 4.01! Valid CSS! Get RSS 2.0 Feed
Powered by  FlatNuX  © 2003-2005| Site Admin:  Luca Giovannini | Full Map | Get RSS News
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.

Page generated in 2.2374 seconds.